domenica 17 febbraio 2013

Risotto alla rosa canina con gamberetti e asparagi selvatici



Non ricordo bene di avervelo detto qualche volta, in qualche lontano post, ma io sono allergica ai crostacei. Sì, esatto, anche ai gamberetti. Vi state di sicuro chiedendo se io vi scriva da qualche letto di clinica, dato che se avessi cucinato io i gamberi, anche solo se li avessi sfiorati, avrei fatto concorrenza alle più tecnologiche mongolfiere, naturalmente. Tranquilli, vi scrivo dal tavolo della cucina, come sempre, e non ho chiazze sulle braccia né sto soffocando. Per una volta mi son fatta aiutare per questa ricetta, sì, lo ammetto: dai miei figli. Qualche volta noi mamme dobbiamo ricevere una mano, non credete? E questa è stata la volta buona. Partecipando al contest di Arricciaspiccia, ho ricevuto vari prodotti della meravigliosa Azienda Agricola di Mariangela Prunotto, coi quali preparerò (si spera) più di un manicaretto. Una delle leccornie arrivate per posta (adoro ricevere i pacchetti dal postino, è una sensazione gratificante!) è una confettura extra di rosa canina, che vedete in foto. Ammetto molto volentieri che è qualcosa di eccezionale, non l'avevo mai assaggiata prima e tanto meno usata per realizzare un piatto. Pensa e ripensa, mi è venuta un'idea: un risotto, un risotto, un risotto. Uno dei miei due figli ama i risotti, di qualunque genere. Quindi l'avrei fatto contento (ma c'è il trucchetto!). Gli ho proposto la cosa (avendo già pensato agli altri ingredienti) e sono riuscita a convincerlo ad aiutarmi coi gamberetti. Mi sono munita di guanti, ma non ho allungato nemmeno un dito su di loro, ho pensato solo al resto. Ne è valsa la pena: tutti hanno divorato la loro porzione di risotto e mi hanno chiesto che cosa rendesse il piatto così invitante, quasi agrodolce. Ho mostrato loro la boccetta con aria vittoriosa, ma l'ho nascosta subito, per il timore che non ne rimanesse nulla, tanto era piaciuta la confettura: devo lasciarne ancora un po', nel caso mi vengano altre idee. La mia solita prudenza! Morale della favola: il risotto è piaciuto, soprattutto per gli abbinamenti, ma io non ho toccato nemmeno un chicco (ma un cucchiaino di confettura l'ho preso, ci potete scommettere!). E' stata una bella domenica e questo piatto ha rallegrato tutti. Lo lascio a voi, allora, e vi invito a provarlo (se non siete allergici ai crostacei, naturalmente!). 


Ingredienti (per due porzioni)
- 180 gr di riso Arborio
- 2 cucchiai di confettura extra di rosa canina di Mariangela Prunotto
- 70 gr di gamberetti sgusciati
- 6 asparagi selvatici
- prezzemolo q.b.
- 1 noce di burro
- 1/2 scalogno
- brodo vegetale q.b.
- sale e pepe q.b.
- olio evo d'oliva q.b.
- vino bianco q.b.

Preparazione. Preparate il brodo vegetale con carota, sedano e pomodoro. Tagliate le cime degli asparagi e cuocetele per un paio di minuti in acqua bollente e salata. Scolatele e immergetele solo un attimo in acqua fredda, per farle rimanere molto verdi. Pulite i gamberetti e cuocete anche loro per pochissimi minuti in acqua bollente e salata. Mettete da parte. In una pentola versate olio d'oliva quanto basta per soffriggere lo scalogno e tostare il riso. A questo punto versate un dito di vino bianco e fate evaporare. Aggiungete man mano il brodo vegetale che avete preparato e fate cuocere il riso a fuoco medio. Cinque minuti prima della cottura completa, aggiungete i gamberetti e gli asparagi. Appena è pronto, spegnete il fornello e aggiungete la noce di burro. Mescolate. Aggiungete i cucchiai di confettura extra di rosa canina e mescolate ancora. Mettete un pizzico di pepe e un po' di prezzemolo tritato. Servite e bon appètit.

Con questa ricetta partecipo al Contest: Dolcemente salato


Con questa ricetta partecipo al Contest di Presentazione


9 commenti:

  1. ...non so neanche immaginarmi il sapore e soprattutto l'illuminazione che ti ha portato a realizzare la ricetta! Brava cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'illuminazione è stata improvvisa, ma il risultato è piaciuto! :) Grazie, Cri!

      Elimina
  2. Bellissima ricetta Carmela!!! Anche a me a volte capita di cucinare cose che non posso assaggiare essendo celiaca, ma cerco di limitare il più possibile queste occasioni perché soffro troppo a non poter assaggiare :)!
    Mi piace moltissimo che tu abbia pensato ad un abbinamento con il pesce e non con il formaggio! Io poi adoro i risotti quindi incontri in pieno il mio gusto! Proverò questo risotto :)!
    Grazie mille! Un abbraccio!!!
    Ema

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho sofferto anch'io del fatto che non ho potuto assaggiare, anche perché il risultato visivo mi ha particolarmente entusiasmato. Mi fa piacere che tu abbia gradito, grazie, Ema! Un abbraccio anche a te!

      Elimina
  3. Meraviglioso!
    Bravissima e graziemiiille della partecipazione!

    RispondiElimina
  4. Si presenta molto bene. E l'idea della rosa canina mi ispira, da provare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francesca, grazie :) Io non l'avevo mai provata, ma il risultato (mi hanno detto i divoratori di risotti) è ottimo :)

      Elimina
  5. Ciao! Passa dal mio blog, ci sono premi per te ;)
    http://blogmelaskitchen.blogspot.it/2013/03/i-miei-primi-premi.html

    Silvia

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...