domenica 13 gennaio 2013

Pici alla contadina con ricotta, carciofi e nocciole



Sono emozionata. Partecipo per la prima volta all'MTC e sono emozionata. Questa primissima sfida mi ha colpito molto e penso che rimarrà salda nei miei ricordi. Da quanto ho potuto sondare, leggendo attentamente qua e là e respirando l'atmosfera che ne traspare, l'MTC non è solo una gara tra food blogger, non è una competizione tra rivali: piuttosto è uno scambio di tradizioni, un incontro di sapori e avventure, una valanga di allegre elaborazioni, un tornado di colori e fantasie. I pici, ecco l'argomento di questo mese. Devo ammettere di non averli né assaggiati né preparati prima e vi dico con sincerità e col sorriso sulle labbra che assaggiarli e prepararli è stato divertente, emozionante, piacevole. Questa pasta (senza uova) non è solo una pasta, e Patty ha saputo dire in cosa consista la sua magia, il suo sapore unico, la sua tradizione semplice, essenziale ed imperfetta. Questo è il picio, almeno così io l'ho percepito e l'ho fatto mio. Con la tradizione bisogna stare attenti, ma è bello anche giocare, innovare con devozione. E' quello che ho voluto fare, tenendomi chiaro a mente un obiettivo: preparare un piatto contadino, con la mia semplicità adorata, che sapesse di terra, che sapesse di mani antiche, stanche e amanti della cucina, anche di quella rustica. Ho scelto così i miei ingredienti: immaginatevi la ricotta fresca di pecora, genuina, fatta da un pastore di molto tempo fa; immaginatevi una contadina che raccoglie i suoi carciofi e si spina come una principessa incompresa; immaginatevi un cesto di nocciole di bosco e la gioia negli occhi dei bambini. Io ho pensato a tutto questo e l'ho voluto mettere in un piatto. Ecco a voi i miei Pici, ve li offro con amore. Vi lascio un consiglio: se non avete mai filato i pici, vi siete persi una bellezza che non limiti. E siete ancora in tempo.


Ingredienti
Per i pici (ricetta di Patty)
- 200 gr di farina 00
- 100 gr di farina di semola rimacinata
- 2 cucchiai d'olio evo
- 1 pizzico di sale
- acqua q.b.
Per il condimento "alla contadina"
- 300 gr di ricotta fresca di pecora
- 2 carciofi medi
- 1 manciata di nocciole tostate
- prezzemolo q.b.
- olio evo q.b.
- sale e pepe q.b.
- 1 spicchio d'aglio
- 1 scalogno
- 1 limone


Preparazione. Fate la fontana con le due farine miscelate. Versate l’olio, il pizzico di sale e cominciate a versare lentamente l’acqua, incorporando la farina con una forchetta. Attenzione al sale. Non esagerate perché questo indurisce la pasta. Quando la pasta comincerà a stare insieme, cominciate ad impastare con energia utilizzando il palmo delle mani vicino ai polsi. Se necessario, aggiungete acqua o farina. Piegate la pasta su se stessa come quando impastate la pasta all’uovo e non stirate mai troppo l’impasto per non sfibrarlo. “Massaggiate” con energia per almeno 10 minuti. Ricordatevi che la vostra “palla” di pasta è una cosa viva, dovete volerle bene. Dovrete ottenere una pasta liscia, vellutata e abbastanza morbida. Fate riposare una mezz’ora avvolta nella pellicola. Quando la pasta è pronta, tagliatene un pezzetto e fatene una pallina, quindi sulla spianatoia stendetela con il matterello ad uno spessore di 1 cm. Con un tagliapasta o un coltello affilato, tagliate tante striscioline larghe c.ca 1 cm e coprite il resto della pasta con la pellicola affinché non si secchi. Cominciate a "filare" i pici, rollando la pasta con il palmo delle mani e contemporaneamente stirandola verso l'esterno. Quando si tirano pici molto lunghi, la tecnica è quella di tirarli da un lato tenendo l'altra estremità con il palmo e piano piano allungandoli fino ad esaurire la pasta. Una volta tirato il vostro picio, fatelo rotolare nella farina di semola o di fioretto affinché non si appiccichi agli altri. A questo punto siete pronti per il condimento. Estraete il cuore dei carciofi e tagliatelo in fettine sottili. Immergetelo nell'acqua con il succo del limone, in modo da evitare che s'annerisca. In un pentolino mettete un po' d'olio, un aglio in camicia schiacciato, e soffriggete i carciofi, ben scolati, assieme alle nocciole tostate un po' spezzettate. Salate e pepate. In una padella capiente versate dell'olio, soffriggete lo scalogno a piccoli pezzi e aggiungete la ricotta, mescolando bene per un paio di minuti. Spegnete il fuoco e mettete una buona manciata di prezzemolo. Mescolate ancora. Cuocete i pici in acqua salata per circa cinque minuti: appena salgono a galla e il bollore ricomincia, scolateli. Versateli nella ricotta, amalgamate bene il tutto e servite mettendo sopra i vostri saporiti carciofi con abbondanti nocciole. Se gradite, aggiungete un'altra manciata di prezzemolo fresco. Bon appètit.

Con questa ricetta partecipo al Contest: I pici, sfida di gennaio, MTC



35 commenti:

  1. un ottimo condimento!bravissima,le tradizioni sono un patrimonio immenso.da salvaguardare!bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, molto gentile come sempre ;) Hai ragione: la tradizione non è qualcosa da lasciarsi alle spalle, ma qualcosa da rimembrare e ricreare sempre! :)

      Elimina
  2. Ciao, un trio di ingredienti per il condimento a dir poco dolce e riuscito! Le nocciole con i carciofi ancora ci mancano da provare, ma rimedieremo presto!
    Comunque il primo piatti che hai realizzato ci sembra divino! complimenti.
    baci baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, i vostri complimenti sono tanto tanto tanto graditi! ^^

      Elimina
  3. Dovrei darti il benvenuto di rito, ma sono ufficialmente senza parole. Hai interpretato così bene, sia lo spirito dell sfida che la ricetta, che più che una novellina, sembri davvero una concorrente di grande esperienza. A meno che, come mi sembra di intuire, l'amore per la cucina non abbia radici antiche: in quel caso, si spiegherebbe la coerenza di questo piatto, la sua compiutezza, il suo essere ragionato e pensato e per questo robusto e gustoso. Sono questi gli sfidanti dell'emmetichallenge, sono questi i food blogger che ci piacciono: e siamo felici che tu abbia deciso di far parte del gruppo! grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono io ad essere senza parole: questa esperienza mi sta dando tanto, mi sento infasa da una sana allegria, e lo devo a voi. Sono felice di essere parte del gruppo e di aver condiviso la mia ricetta modesta. Grazie, davvero! :)

      Elimina
  4. Complimenti per questa bellissima esecuzione, perfetti i pici, ottimo il condimento e incredibili le foto!!! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Loredana, ti ringrazio: detto da te che le mie foto sono "incredibili" è un grande complimento ^^

      Elimina
  5. I contadini la sanno lunga, nessuna sorpresa!
    Sorprendente invece il sugo che hai scelto, semplice sì, ma anche molto raffinato, con note tostate, lattiche, acide e pure speziate.
    Bella costruzione di sapori!:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci puoi scommettere, Fabiana! :) Mi fa piacere che il condimento ti sia piaciuto e grazie mille. :)

      Elimina
  6. bellissimo l'uso della ricotta, grande l'abbinamento carciofi nocciole, li vorrei proprio assaggiare!
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo consiglio, Sandra, mi ha lasciato molto soddisfatta! :)

      Elimina
  7. Scusa Sandra ma a me viene in mente una frase che si sposa perfettamente con la tua ricetta: BUONGIORNO PRINCIPESSA!!!
    Bellissimo connubio di dolcezza e semplicità. Un'estasi di sapore... ben arrivata!
    Nora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del benvenuto, Nora, sono contenta che ti sono piaciuti i miei pici! :)

      Elimina
  8. Benarrivata e complimenti! Mi è piaciuta moltissimo la tua ricetta.

    RispondiElimina
  9. Benarrivata e complimenti! Mi è piaciuta moltissimo la tua ricetta.

    RispondiElimina
  10. Cara Carmela, sono davvero davvero felice di vederti qui, di averti parte della nostra banda pazzoide ed entusiasta e sono emozionata, te lo dico con il cuore, perché quando leggo di come vi sia piaciuta questa ricetta, sento di avere davvero condiviso qualcosa di vero e profondo. La condivisione poi è la chiave di tutto, di questo gioco. Tu sei entrata in punta di piedi e hai lasciato parlare la tua ricetta. Ti ringrazio perché si più vedere tutto il tuo impegno e la tua voglia di giocare. Splendido esordio carissima. In bocca a lupo.
    PAt

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io sono felice di aver partecipato per la prima volta con una ricetta meravigliosa scelta da te. Dici bene, la condivisione è tutto, è l'essenza dell'MTC, io l'ho sentito subito, l'ho capito all'istante. Grazie, Patty, veramente grazie. :)

      Elimina
  11. Direi un ingresso col botto. Benvenuta tra i folli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Contentissima di essere tra i folli, eheh ^^ Grazie!

      Elimina
  12. benvenuta Carmela, sono certa che ti sentrai a casa :) mi piae la tua icetta e molto hai scelto degli abbinamenti che si sposano e legano alla perfeione brava

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie dell'accoglienza, mi sento davvero a casa ^^

      Elimina
  13. Non sai quanto mi tenti anche tu, i pici sono meravigliosi e il condimento mi piace da morire!!! Li ho già fatti anch'io due volte con la ricetta di Patty e sono venuti perfetti, è stato molto rilassante filarli e ancora di più mangiarli perché hanno una consistenza perfetta, la prossima volta proverò la tua versione, intanto in bocca al lupo per l'MTC!!!
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alessia, grazie tante! ^^ E' vero, i pici di Patty sono una vera bontà ;)
      Un abbraccio anche a te!

      Elimina
  14. Ma che bello, un'altra meravigliosa ricetta e un'altra new entry!!!
    COMPLIMENTI E BENVENUTISSIMA!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Onoratissima di essere una new entry in questo mondo di esperienze culinarie ^^ Grazie!

      Elimina
  15. Un esordio di tutto rispetto! Adoro i tuoi pici! Benvenuta in questo fantastico mondo che è l'MTC! Ciao, Sarah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gentilissima, Sarah :) Sì, è proprio un fantastico mondo :)

      Elimina
  16. complimenti davvero,ti meriti il premio la ricetta e la foto erano meravigliose ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, questa è una soddisfazione immensa ^^

      Elimina
  17. ...contenta di averti scoperto: la foto da 10 e lode!!!...devo sicuramente studiare o applicarmi di più...mooolto invidiosa! Cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cristina, non esagerar che mi fai arrossir tutta ^^ Grazie, per me è stata una grande emozione, mica me lo aspettavo! :)

      Elimina
  18. Ciao Carmela, volevo farti i miei complimenti per la foto, meritavi di essere premiata perché è veramente bella!!
    Un bacio e buon fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alessia, sei deliziosamente gentile ^^ Buon weekend anche a te!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...